logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Regione del Veneto

Ente di Demo


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Luglio  2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
             

Ordinanze

Ordinanze



Ente:

ADemo

Titolo:

Divieto permanente di attività campeggistica - parziale modifica dell'ord. n. 133dell'11.07.2008.

Tipo ordinanza:

Viabilità

Numero:

137

Data:

18/07/2008

Descrizione:

ordinanza n.137
Inviato da admin il Mer, 03/25/2009 - 10:05

COPIA

Ordinanza n. 137

 

del 18/07/2008 prot. /0

Divieto permanente di attività campeggistica - parziale modifica dell'ord. n. 133dell'11.07.2008.

IL SINDACO

ACCERTATA

campeggistica in tende, caravan, autocaravan, camper e simili mezzi mobili di pernottamento,

in forma singola o collettiva, a seguito dello svilupparsi e diffondersi di tale fenomeno e della

sua innegabile incidenza sul territorio e sui profili di tutela dello stesso, con particolare

riguardo agli aspetti igienico-sanitari connessi alla sua fruizione;

la necessità di disciplinare in modo adeguato lo stazionamento in forma

CONSIDERATA

urbanistico edilizie, nonché l'ordine pubblico, il decoro paesaggistico e la sicurezza della

viabilità al fine di assicurarne una opportuna tutela di detti beni primari;

pertanto, la necessità di garantire il rispetto delle norme igienico sanitarie,

VALUTATE

particolar modo temperature molto fredde durante i mesi invernali, sia la moltitudine di

manifestazioni che si svolgono nel territorio e che richiamano notevole pubblico per cui deve

essere garantita la sicurezza per la circolazione pedonale e veicolare particolarmente intensa

su tutto il territorio;

sia le peculiari condizioni climatiche del Feltrino, dove si registrano in

ATTESO

soggezione del territorio comunale al vincolo paesaggistico nonché nella presenza in esso di

aree particolarmente sensibili oggetto di forme specifiche di protezione, quali -ad esempio- le

aree SIC e ZPS;

che le predette esigenze di tutela trovano ulteriore conferma nella generale

RICHIAMATE

di esposti, denunce, segnalazioni

inconvenienti e altri incomodi connessi agli stazionamenti sopra considerati;

inoltre le molteplici lamentale prospettate dalla cittadinanza che sotto formaet similia hanno ripetutamente evidenziato disagi, disturbi,

PRESO ATTO

revisione delle statuizioni precedentemente assunte con ordinanza n.286 del 04-11-2005

ritenendo che possano sopravvenire profili di criticità igienico-sanitaria e di conseguente

potenziale pericolosità non superabili in via ordinaria se non con l'approntamento di

installazioni e di attrezzature impiantistiche affini a quelle proprie degli insediamenti stabili;

che alla luce delle considerazioni sin qui svolte, è parsa opportuna una

IN CONSIDERAZIONE

quindi necessario evitare la ricorrenza di detto pericolo, pur essendo in animo

dell'Amministrazione prevedere la realizzazione di luoghi attrezzati di sosta per camper nel

territorio comunale, individuando nel nuovo Piano di Assetto del Territorio le aree su cui è

possibile stazionare in forma di campeggio;

che attualmente non esiste un'area all'uopo predisposta e che è

VISTO

l'articolo 6 del Decreto Legge 23 marzo 2008 n. 92;

VISTA

DISPONE

l'ordinanza n. 213 del 16.08.2001 prot. n. 16597, confermata nella sua validità;

C I T T A ' D I F E L T R E

- U. O. Polizia Locale

l'abrogazione dell'ordinanza n.133 del 11.07.2008

ORDINA

1. Il divieto su tutto il territorio comunale della sosta in forma campeggistica in tende,

caravan, autocaravan, camper e simili mezzi mobili di pernottamento o utilizzati a tale

scopo, in forma singola o collettiva su area pubblica e privata se prive dei requisiti e delle

autorizzazioni richieste.

2. a coloro che sostano in forma campeggistica in violazione della presente ordinanza, previo

intimazione di cessazione dell'attività di camperaggio entro un limite massimo di 8 ore,

stante l'inottemperanza all'ordine si procederà alla conseguente segnalazione all'Autorità

.Giudiziaria per violazione all'art. 650 c.p.

3. all'accertamento dell'attività campeggistica seguirà l'applicazione della sanzione

amministrativa compresa tra un minimo di euro 25,00 ad un massimo di euro 500,00 a

norma dell'art. 7 bis/1° comma del D.Lgs. 18-08-2000, n. 267 con oblazione in via breve

di euro 50,00. All'atto della contestazione i trasgressori sono tenuti a rimuovere eventuali

rifiuti e quant'altro occupi il suolo pubblico e cessare il comportamento vietato. Nel caso

non venga effettuato il ripristino dei luoghi, provvederà l'Amministrazione a spese dei

trasgressori previste in euro 100,00 per la chiamata d'intervento del personale incaricato,

aumentate di euro 50,00 per ogni periodo minimo, rapportato alla mezz'ora, nel quale il

personale rimane impegnato nelle operazioni di pulizia e rimozione.

4. le violazioni alle norme del vigente Codice della Strada, se accertate, sono applicate a

prescindere dai punti precedenti.

5. Per la definizione di sosta in " forma campeggistica ed assimilata "si richiama quanto

disposto nella circolare nr. 0000277 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti -

Dipartimento per i Trasporti Terrestri - Direzione Generale della Motorizzazione del 15

gennaio 2008.

La Polizia Locale è incaricata di far osservare le disposizioni della presente ordinanza.

Ai sensi dell'art. 6, 4° comma del Decreto Legge 23 maggio 2008, n. 92, il presente

provvedimento è comunicato tempestivamente al Signor Prefetto della Provincia di Belluno

ai fini della predisposizione degli strumenti ritenuti necessari per l'attuazione.

Contro il presente provvedimento può essere proposto ricorso al TAR del Veneto entro 60

giorni, decorrenti dalla pubblicazione della presente ordinanza.

 

IL SINDACO

Ing. Gianvittore VACCARI

- U. O. Polizia Locale

 

Via Roma 1, Comune di Demo. Telefono 041-01234567
Partita I.v.a. IT 00133880252
comune.demo@comune.it