logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Belluno

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Marzo  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
             

Bonus tariffa sociale sulle spese per la fornitura di energia elettrica

Requisiti del richiedente

Il cosiddetto Bonus Sociale è l’agevolazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica.

Possono accedere al Bonus sociale, secondo quanto stabilito dal Decreto Interministeriale 28 Dicembre 2007, tutti i Cittadini clienti domestici intestatari di una fornitura elettrica nell'abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 kW, in condizioni di:
- disagio economico, con un reddito annuo uguale o inferiore a 7.500,00 euro ISEE o a 20.000,00 euro ISEE per le famiglie con 4 o più figli a carico;
- e/o disagio fisico, con uno dei componenti il nucleo familiare in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo delle apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita.

Riguardo il disagio economico, l'ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) è uno strumento largamente utilizzato in Italia per l'accesso a prestazioni assistenziali o a servizi di pubblica utilità e permette di misurare la condizione economica delle famiglie, tenendo conto del reddito, del patrimonio mobiliare-immobiliare, dei titoli posseduti (conti correnti, azioni, BOT e simili) e del numero di componenti della famiglia. A titolo puramente esemplificativo, un nucleo familiare composto da padre, madre e due figli, monoreddito, in affitto e senza ulteriori disponibilità patrimoniali, rientra nella soglia ISEE di 7.500 euro se ha un reddito annuo lordo fino a circa 23.400 euro.

Riguardo il disagio fisico, per avere accesso al Bonus Sociale, i Cittadini clienti domestici disagiati devono essere in possesso di un certificato ASL che attesti:
- la necessità di utilizzare tali apparecchiature;
- il tipo di apparecchiatura utilizzata;
- l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata;
- la data a partire dalla quale il Cittadino utilizza l'apparecchiatura.

I Bonus per disagio economico e disagio fisico sono cumulabili, qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Modalita' di richiesta

Chi vuole presentare richiesta per usufruire del bonus può rivolgersi ai Caaf convenzionati con il Comune di Belluno, il cui elenco è riportato qui sotto.

Alla domanda è necessario allegare copia dell'attestazione Isee (per il disagio economico) o della certificazione medica o relativa dichiarazione sostitutiva (per il disagio fisico), più copia del proprio documento di identità e di una bolletta recente.
Sono necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica (facilmente reperibili sulle bollette).

Nel caso in cui il richiedente non sia in possesso di attestazione Isee in corso di validità, è necessario che si rivolga al Caaf per il rilascio dell'attestazione, producendo la necessaria documentazione.

Se la domanda di agevolazione è ammessa viene rilasciata al cittadino la relativa ricevuta; al termine delle verifiche il distributore eroga, se ci sono i presupposti, la tariffa agevolata sotto forma di sconto in bolletta.

Le dichiarazioni Isee sono sottoposte a controllo di veridicità ai sensi del DPR 445/2000.

Elenco dei Caaf convenzionati:


− CAF 50&PIU' SRL - Piazza dei Martiri, 16 - 32100 Belluno - tel. 0437 215264
− CAF ACLI - ACLI SERVIZI BELLUNO S.R.L. Via Caffi, 20 - 32100 Belluno - tel. 0437 944853
− CAF UNSIC SRL - Via degli Agricoltori, 13 - 32100 Belluno - te. 0437 930244
− CAF CISL Via Vittorio Veneto, 284 (32100) Belluno - tel. 0437 942779
− CAF UIL VENETO SRL - Via De Min, 6 - 32100 belluno - tel. 0437 941130

Iter

La richiesta del bonus può essere presentata in qualsiasi momento e, quando validata dal distributore dell'energia, dà diritto a fruire dell'agevolazione per i successivi 12 mesi.
Lo sconto in bolletta viene applicato non prima di due mesi dalla presentazione della richiesta di ammissione.

Per il rinnovo della richiesta, invece, la domanda deve essere presentata entro 12 mesi dalla data della precedente.
La validità del Bonus per disagio economico è annuale: al termine dell'anno il cittadino deve rinnovare la richiesta di ammissione.
Solo per chi soffre di gravi malattie (come indicato sopra) il Bonus Sociale verrà erogato senza interruzione fino a quando sarà necessario l'uso di tali apparecchiature, senza necessità di ripresentare la domanda.


Costi

Nessuno

Normativa di riferimento

L. n. 2/2009 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, recante misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale"
Delibera Autorità per l'energia elettrica e il gas n. 117/08
Delibera Autorità per l'energia elettrica e il gas n. 172/08
Decreto interministeriale del 28 dicembre 2007 "Determinazione dei criteri per la definizione delle compensazioni della spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica per i clienti economicamente svantaggiati e per i clienti in gravi condizione di salute"

Segnalazioni, reclami, ricorsi e opposizioni

Responsabile del procedimento

CAF convenzionati

Responsabile aggiornamento scheda

Raffaella Da Ros
- Scheda n. 259 -

Data aggiornamento scheda

14/12/2017
P.zza Duomo, 1
C.F. e P.Iva 00132550252
info@comune.belluno.it PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net